ServiziMenu principaleHome
Home > VIRTUAL EDITION 2021 > Newsletter congressuali > Dailynews - 23 ottobre > TUMORI DEL TRATTO GASTROINTESTINALE (NON COLON-RETTO)

TUMORI DEL TRATTO GASTROINTESTINALE (NON COLON-RETTO)

STAMATTINA LA SESSIONE EDUCAZIONALE

Si è tenuta questa mattina la sessione educazionale dedicata ai tumori del tratto gastrointestinale non colon-retto, moderata da Bruno Daniele e Mario Scartozzi, quest’anno particolarmente ricca di novità riguardanti la medicina di precisione. I lavori si sono aperti con la relazione di Enrico Vasile incentrata sulla definizione dell’approccio terapeutico ottimale per i pazienti affetti da carcinoma del pancreas metastatico tra novità e standard nella pratica clinica. Nella relazione successiva, Andrea Casadei Gardini ha affrontato un tema di grande attualità rappresentato dalle sequenze terapeutiche nell’epatocarcinoma. La recente introduzione di numerose terapie innovative sia per i pazienti pretrattati che in prima linea, culminata con l’approvazione EMA della combinazione Atezolizumab e Bevacizumab in prima linea, è in grado di incidere significativamente sull’aspettativa di vita dei pazienti e sulla possibilità di poter beneficiare di più linee di trattamento. L’ampliamento dei farmaci disponibili pone quesiti nuovi relativi alla selezione del paziente e la sequenza ottimale di trattamento.

Anche le neoplasie delle vie biliari sono diventate negli ultimi anni oggetto di grande interesse scientifico. Nella sua relazione, Nicola Personeni ha spiegato come lo scenario terapeutico in tale patologia si sia arricchito di prospettive emergenti legate all’individuazione di nuovi target biologici, tra cui FGFR e IDH1, sfruttati da farmaci innovativi che stanno espandendo il panorama della “precision medicine” in alcuni sottogruppi molecolari di tumori delle vie biliari. Maria Di Bartolomeo ha quindi affrontato un altro tema di richiamo attuale rappresentato dal ruolo dell’immunoterapia nei pazienti con carcinoma gastrico ed esofageo non associati ad instabilità dei microsatelliti, descrivendone in maniera approfondita il profilo molecolare, gli studi clinici più recenti, le implicazioni prognostiche e i possibili fattori predittivi.

La sessione si è quindi conclusa con la presentazione delle versioni aggiornate delle linee guida AIOM riguardanti i tumori del pancreas (Oronzo Brunetti) e delle vie biliari (Francesco Pantano).

Maria Grazia Rodriquenz