ServiziMenu principaleHome
Home > VIRTUAL MEETING > Newsletter congressuali > Quaderno 1 - 16 novembre 2020 > IL XXII CONGRESSO NAZIONALE AIOM IL PRESIDENTIAL ADDRESS DELLA CERIMONA INAUGURALE

IL XXII CONGRESSO NAZIONALE AIOM IL PRESIDENTIAL ADDRESS DELLA CERIMONA INAUGURALE

Per la prima volta nella sua storia la Società Scientifica ha svolto on line il suo più importante appuntamento annuale. Giordano Beretta: “A causa del Covid in Italia è stato rinviato circa il 40% degli interventi chirurgici oncologici”

A causa della pandemia per la prima volta nella sua storia l’AIOM ha tenuto il suo congresso nazionale esclusivamente on line. Il virtual meeting si è svolto dal 30 ottobre all’1 novembre ed è stato ricco di contenuti (10 sessioni educazionali, 332 e-poster, 4 sessioni comunicazioni orali, 7 incontri con l’esperto, 48 tra sessioni scientifiche e sessioni speciali, 8 sale in contemporanea e 350 relatori). Attraverso la piattaforma on line del congresso è stato possibile interagire con i docenti e porre domande ai vari relatori. Gli iscritti al XXII congresso nazionale AIOM sono stati oltre 2.000.
“La prima ondata della pandemia, la scorsa primavera, ci ha travolto e ha cancellato molte attività che avevamo programmato – ha dichiarato Giordano Beretta, durante il Presidential Address della cerimonia inaugurale del Congresso -. La pandemia ha costretto a interrompere gli screening, a rinviare gli interventi non urgenti, è stata sospesa quasi tutta la diagnostica strumentale e i follow up sono stati svolti via telefono o mail. Non solo. In Italia è stato rinviato circa il 40% degli interventi chirurgici oncologici … L’attività di AIOM non si è fermata. E nessun paziente è stato lasciato indietro. Abbiamo promosso numerose raccomandazioni. Non abbiamo voluto stilare un decalogo per evitare di creare confusione negli utenti, dal momento che esisteva un catalogo del Ministero della Salute. Inoltre la circolazione di un numero eccessivo di informazioni può essere più virale del virus… Abbiamo anche considerato il fatto che i pazienti oncologici, soprattutto se in trattamento chemioterapico, sono già abituati al rispetto di alcune norme igieniche, come il lavaggio frequente delle mani o l’eventuale uso della mascherina”. Da inizio marzo, AIOM ha realizzato le prime comunicazioni sulla situazione che stava diventando più seria e complessa. “Il contenuto delle nostre raccomandazioni si richiamava a regole di buon senso, come la valutazione del rapporto rischio/beneficio nei trattamenti, la riduzione delle attività ambulatoriali di follow up e il blocco dell’accesso ai day hospital ai pazienti con sintomatologia da Covid – ha proseguito Beretta -. Con SICO e AIRO abbiamo elaborato le raccomandazioni per la prosecuzione del trattamento del tumore in regime di emergenza Covid-19 e altre raccomandazioni con SIE (Società Italiana di Ematologia) e AIRO per assicurare il proseguimento delle terapie salvavita per tutti i pazienti oncologici e onco-ematologici”.

Questo è il video integrale della Cerimonia di inaugurazione del Congresso AIOM riproposto su AIOM Tv: